Spot Ufficiale

La Finale
Partners & Awards

More News

La vincitrice, in copertina sul calendario della Vogue Top Models


Siglato l'accordo tra il Patron Devis Paganelli e la direzione artistica di Vogue Top Models Agency, che permetterà alla vincitrice di Miss Principessa d'Europa di ogni anno a partire dall'edizione 2020, di comparire nella copertina del calendario ufficiale dell'agenzia. Un altra opportunità di visibilità, a colei che avrà il privilegio di arrivare alla "corona" del Concorso di Bellezza nazionale più trasparente d'Italia.



Intervista Miss PDE - Valeria Liurni


 



Oggi conosciamo Valeria Liurni , 19 anni di Terni.
Mi chiamo Valeria Liurni, ho 19 anni e vengo da Terni. Ho frequentato il liceo  linguistico “F. Angeloni”. Sono entrata nel mondo della moda circa un anno fa iniziando come fotomodella, e vorrei continuare con questo, che per me è un grande sogno. Ho la passione per l’equitazione e per la pallavolo, due sport che pratico da quando sono piccola.


Perchè hai deciso di partecipare al concorso.
Inizialmente, sono venuta a conoscenza del concorso tramite il mio fidanzato, che mi ha mostrato la locandina su un social network. Grazie alle sue numerose incitazioni, ed a quelle della mia famiglia, ho deciso di intraprendere questa strada.


Tre aggettivi per definirti.
 Sono una ragazza decisa, sempre sorridente,  responsabile.


Cos'hai pensato quando hai sentito nominare il tuo nome, come finalista nazionale durante gli eventi nel tuo territorio?
Quando sono stata convocata in finale nazionale, ho provato sensazioni talmente forti, che mi hanno fatto capire di aver raggiunto il mio traguardo.


C'è qualcuno che vuoi ringraziare?
Devo dire grazie inizialmente ai miei genitori, che mi hanno sempre seguita, supportata al meglio,  ma devo anche ringraziare il mio fidanzato, il mio fotografo ed i miei amici, che sin dall’inizio hanno creduto in me, motivandomi ed inicitandomi.


 La frase o lo slogan che ti accompagna nel tuo quotidiano?  
“Tu mettici il cuore” è la frase che mi accompagna nella mia quotidianità, ed anche frase che ho inciso sulla mia pelle, perché penso che mi rappresenti molto, è piena di significati. Perché secondo me, nella vita, il cuore va messo sempre in ogni cosa.


Cosa ti aspetti ora?
È stata un’esperienza unica, io e le altre ragazze ci siamo divertite molto. Sono stati giorni molto intensi, impegnativi, e sopratutto pieni di regole da rispettare, ma che comunque, mi hanno portato delle gioie infinite. La mia soddisfazione più grande è stata quella di arrivare al nono posto, su 86 ragazze, vincendo la fascia nazionale, la più importante per me, da “Miss Principessa d’Europa 2019 2BEKINI”.

Intervista Miss PDE - Anastasia Boni


 


Oggi conosciamo Anastasia Boni, 14 anni di Forlì Cesena .
Anastasia Boni, nasce a Cesena. Frequenta Ragioneria a Santarcangelo e ha praticato ginnastica ritmica per ben 11 anni. Il suo sogno è avere un opportunità nel mondo della moda e dello spettacolo


Perchè hai deciso di partecipare al concorso.
Principalmente per avere più esperienza in ambito del mondo della moda poi ovviamente per divertimento e curiosità

Tre aggettivi per definirti.
Determinata , onesta e amichevole


Cos'hai pensato quando hai sentito nominare il tuo nome, come finalista nazionale durante gli eventi nel tuo territorio?
Ero veramente tanto felice e non ci credevo perché tra tutte le ragazze veramente bellissime ne avevano scelte solo alcune e io ero una di quelle!


C'è qualcuno che vuoi ringraziare?
Certo,  indubbiamente ai miei  genitori che nonostante i sacrifici, che l mi hanno sempre seguito in tutto con tanta fiducia e stima nei miei confronti


La frase o lo slogan che ti accompagna nel tuo quotidiano? 
Non è mai troppo tardi per essere ciò che avresti potuto essere


Cosa ti aspetti ora?
La stanchezza si faceva già sentire il secondo giorno, però per il resto tutto al top specialmente l’ organizzazione e lo staff sempre disponibile in tutto

Intervista Miss PDE - Stella Dudina


 


Oggi conosciamo Stella Dudina, 13 anni di Cagliari.
Mi chiamo Stella Dudina,sono nata nel Friuli Venezia Giulia, ma i miei genitori sono entrambi siberiani ed attualmente vivo a Cagliari, Sardegna.Nella vita studio, ho iniziato quest'anno il liceo delle scienze umane De Sanctis Deledda. Quando sarò più grande mi piacerebbe viaggiare, conoscere nuovi paesi e nuove culture insieme alla mia famiglia.


Perchè hai deciso di partecipare al concorso.
Nel corso della mia "breve" vita sono sempre stata abbastanza incerta sulla mia autostima,come ogni adolescente del resto.Ma ho pensato che partecipando a questo concorso il mio pensiero sarebbe cambiato,infatti così é stato.Volevo mettere in gioco me stessa,e l'ho fatto.Non mi sono fermata davanti a nulla.


Tre aggettivi per definirti.
Gentile, rispettosa,alternativa


Cos'hai pensato quando hai sentito nominare il tuo nome, come finalista nazionale durante gli eventi nel tuo territorio?
Quando ho saputo che sono stata convocata in finale nazionale,ho semplicemente chiuso gli occhi e mi sono goduta quelle parole che mi hanno fatta stare bene.


C'è qualcuno che vuoi ringraziare?
Sì, ci sono davvero tante persone che vorrei ringraziare, ma alla base di tutto c'è mia madre, che per me é stata come una colonna portante. Si é fatta in quattro pur di rendermi felice, quindi grazie mamma.

 La frase o lo slogan che ti accompagna nel tuo quotidiano?  
 "Alla fine andrà tutto bene.Se non andrà bene,non é la fine."


Cosa ti aspetti ora?
Penso siano stati i miei giorni vissuti meglio durante il periodo di vacanza.Un lasso di tempo in cui ho allontanato i pensieri che mi turbavano,è stata una di quelle esperienze che si ricordano per tutta la vita,non mi sono mai divertita così tanto.

Intervista Miss PDE - Alyssa Baldon

 


Oggi conosciamo Alyssa Baldon, 17 anni di Verona.
Mi chiamo Alyssa Baldon,ho 17 anni e vivo a Verona.
Frequento il quarto anno di liceo artistico,indirizzo “arti figurative”.
Ho fatto per 14 anni danza classica e da quest’anno ho iniziato un corso di teatro al Teatro Nuovo di Verona.
Per 6 anni ho fatto la comparsa minore all’Arena di Verona durante la stagione areniana.
Lavoro come baby-sitter e occasionalmente come cameriera.
Ho fatto il mio primo concorso di bellezza quest’anno, ho partecipato a “Miss Principessa d’Europa” arrivando in finale nazionale a Rimini e passando in seconda fase; sono arrivata 12ª.
Da quando ho partecipato a questo fantastico concorso mi sono arrivate parecchie proposte per partecipare a sfilate e servizi fotografici.


Perchè hai deciso di partecipare al concorso.
Ho iniziato per gioco,non mi sarei mai aspettata di arrivare in finale;
Credo che queste opportunità vadano affrontate col sorriso, senza troppe aspettative,ma dando il massimo; soprattutto bisogna cercare di essere sempre felici per le vittorie degli altri, mai abbattersi o essere tristi. Si può sempre migliorare,con tanta umiltà e spontaneità.


Tre aggettivi per definirti.
 Altruista,socievole,impulsiva.


Cos'hai pensato quando hai sentito nominare il tuo nome, come finalista nazionale durante gli eventi nel tuo territorio?
Non ci credevo,ero molto felice e orgogliosa di me stessa; ho pensato subito che avrei vissuto un’esperienza indimenticabile.


C'è qualcuno che vuoi ringraziare?
Devo ringraziare molto i miei genitori,senza di loro non avrei mai potuto partecipare alle selezioni e neanche alla finale nazionale. Ringrazio anche i miei amici che mi hanno sempre sostenuto e dato coraggio.


La frase o lo slogan che ti accompagna nel tuo quotidiano? 
Io sono quella che sono,
non quella che la gente vuole che io sia.


Cosa ti aspetti ora?
Sono stata fin da subito molto entusiasta,mi sono trovata molto bene con le mie 3 compagne di stanza,con le quali è nata un’amicizia molto forte.
La nostra stanza in hotel purtroppo non era delle migliori, avrei preferito alloggiare in un altro posto, anche per la scortesia dei camerieri. Per il resto è stato tutto fantastico, mi sono divertita molto e sono fiera dei risultati ottenuti; i fotografi sono stati eccezionali e la finale emozionante.
Sono stati 4 giorni intensi ma veramente speciali.